Passa ai contenuti principali

Flaounes per Recake 2.0 di Marzo



Aria di primavera, in perfetto stile marzolino.
Pioggia, vento e poche gite sui prati.
Eppure da domenica dicono che il tempo dovrebbe migliorare, lasciandoci un tiepido sole primaverile.

Tanta voglia di picnic, gite fuori porta e escursioni zaino in spalla... E la Liguria è una perfetta alleata per tutto questo.

La ricetta quindi è perfetta da infilare nello zaino per essere portata ovunque si desideri: mare, collina o montagna.
Io opterei per la prima delle alternative, ma ogni variante è ottima!

Delle morbide focaccine ripiene di formaggi misti, queste sono le Flaounes! 
Sono delle piccole monoporzioni, originarie dell'isola di Cipro, o isola di Afrodite.
La cucina di quest'isola ricorda a tratti la cucina siciliana, dove sesamo e uvetta, ingredienti di influenza araba, trovano spesso ampio utilizzo.
Tradizione vuole che i Flaounes vengano preparati il venerdì santo, per essere poi gustati la Domenica di Pasqua, per essere gustati al posto del pane.

INGREDIENTI


Per l'impasto:

250 g di farina 0 e grano duro
7 g di lievito di birra
1 cucchiaio di miele
15 g di olio extravergine di oliva
15 g di burro morbido
75 g di acqua a temperatura ambiente
50 g di latte tiepido
1/2 cucchiaino di sale

Per il ripieno:
300 g di formaggi misti (noi:caprino, scamorza e caciotta)
35 g di farina 0
45 g di semola rimacinata
1 g di lievito di birra
1/2 cucchiaino di lievito in polvere (non vanigliato)
menta fresca tritata
2 uova piccole -o 1 grande- sbattute (1 1/2 per impasto e 1/2 per spennellare)
40 g di uvetta, ammollata ed asciugata (per noi uvetta di Corinto)

semi di sesamo


Esecuzione:

Iniziare preparando l'impasto. Sciogliere il lievito nell'acqua, aggiungere il latte e l'olio.


Versare la farina in una ciotola capiente, fare la fontana e versare al centro i liquidi e il burro. Iniziare a impastare prendendo un po' di farina alla volta. Trasferire sul piano di lavoro e lavorare bene fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.


Fare una palla e lasciarla riposare in una ciotola unta e coperta, fino al raddoppio del volume.


Grattare grossolanamente i formaggi, metterli in una ciotola ed aggiungere le farine e i lieviti, poi le uova sbattute. Conservare in frigo fino al momento dell'uso, solo in quel momento si unirà la menta fresca tritata e l'uvetta, precedentemente sgocciolata e asciugata.


Trasferire l'impasto sulla spianatoia, stendere la pasta ad uno spessore di 3 mm e ritagliare con uno stampo rotondo i dischi. Passarli su un piatto dove avremo messo i semi di sesamo, per fare in modo che questi si attacchino sul disco inferiore della pasta. 

Al centro di ogni disco mettere un cucchiaio abbondante di composto e riportare i lembi di pasta verso il centro, sigillando bene i lati.

Adagiare le focaccine su una teglia coperta di carta forno, spennellarle con l'uovo sbattuto e distribuire ancora qualche semino, soprattutto al centro.
Io ho aggiunto una spolverata di pepe nero.


Cuocere per circa 20 minuti a 180°, finché il formaggio fonde e la pasta diventa dorata. 

CONSIGLIO! Per assaporare al meglio queste focaccine, vi consigliamo di gustarle da tiepide.






Con questa ricetta partecipo a Recake 2.0 di Marzo

Commenti

  1. Bravissima, sono proprio da picnic! :D
    Grazie per aver giocato con noi.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Pasta Piselli & Pancetta

D'estate, soprattutto a inizio settimana, dopo un weekend di mare e spiaggia, con pranzi veloci, al sacco, per godersi ogni minuto di sole, mi piace tornare in cucina e cucinare qualcosa di più ricercato e particolare. E se gli ingredienti sono freschi, come i pisellini che ho trovato oggi al mercato, e buoni, come la pancetta con cui ho deciso di accompagnarli, il risultato è garantito. Cottura veloce, per mantenere colori e sapori, e poco altro, giusto uno splendido sole a scaldarci durante il pranzo.
Ingredienti: 250 gr cravattine 200 gr pisellini sgusciati 5 fettine di pancetta piacentina La Rocca 1 cipolla olio extravergine di oliva pepe e sale q.b.
Esecuzione: In una padella antiaderente, con poco olio, soffriggere la pancetta fino a farla diventare croccante. Togliere la pancetta e tenere in caldo. Nella stessa padella aggiungere la cipolla tritata e farla insaporire, soffriggendola dolcemente. Aggiungere i pisellini e far cuocere 5-10 minuti, fino a che essi non risultino teneri. Salare …