Passa ai contenuti principali

Sempre la solita zuppa? Non per noi Zuppa di ceci, fagioli borlotti, gamberi e bacon croccante.


Un grande grazie alla nostra Vittoria, proprietaria del blog la cucina piccolina, vincitrice dello scorso MTChallenge con i suoi antichissimi ravioli liguri..
Grazie a lei sto scoprendo che zuppe e minestroni oltre a essere sane e dai mille nutrienti, possono essere anche super gustose! 

Questo mese ho imparato, studiato e appreso tantissimo, su argomenti che per me non sono così classici, come potrebbero invece esserlo in una tradizionale famiglia.. Ma se non siamo strani non saremmo noi!

Come ho già detto io le "brodaglie" proprio non riesco a mangiarle, quindi per questa sfida ho optato per zuppe particolarmente dense, con tanti ingredienti e soprattutto pasta fresca che, grazie alla farina che serve per stenderla e tagliarla, rende ancora più cremosa la minestra.
In questo caso poi, una parte dei legumi sono stati frullati con la loro acqua, per addensare "naturalmente" la base di questo piatto.

Legumi e pesce sono un abbinamento che adoro, anche come secondo piatto, quindi ho deciso di mettere questo sposalizio culinario anche in una delle minestre da proporre per la sfida di questo mese dell'MTC: 

Naturalmente merita un visita e un'accurata lettura il post di Vittoria sul Minestrone e la Mesc-ciua genovese.. Da preparare almeno una volta!

Nuovamente vi rimando all'infografica della Dani, per chiarimenti e delucidazioni sul mondo delle zuppe, creme e consommé!


Ingredienti:
200 gr fagioli borlotti
200 gr ceci
100 gr lardo
2 rametti di rosmarino
1 spicchio di aglio grande
8 fettine di bacon
15 gamberoni
olio
sale e pepe q.b.
paprika dolce
2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
Per la pasta:
200 gr di farina 00
1 uovo
acqua q.b. 
Per il fumetto di gamberi:
Gusci e teste dei gamberi sgusciati
5 pomodorini piccadilly
mezza cipolla
vino bianco per sfumare
olio
un bicchiare di acqua 

Esecuzione:
Lasciare per una notte i fagioli e i ceci in ammollo, in scodelle separate.
Scolare sciacquare i legumi e metterli a bollire, in pentole separate per un'oretta: dovranno essere cotti ma ancora sodi, poiché continueranno la cottura ancora nel tegame della zuppa.

Preparare la pasta impastando la farina con l'uovo, un pizzico di sale e tanta acqua quanto basta per ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Lasciare riposare la pasta mezz'ora, dopo di che stenderla sottilmente e ricavarne dei maltagliati.

Con le teste dei gamberi creare un fumetto:
 In un pentolino mettere l'olio, i pomodorini e la cipolla tagliata sottilmente; soffriggere pochi minuti e versarvi le teste e i gusci. Far cuocere qualche minuto per permettere alle teste e carapaci di rilasciare il loro sapore.
Sfumare con il vino.
Aggiungere l'acqua e lasciare cuocere a fuoco basso finché non il tutto non si sia addensato.
Filtrare il succo.

Soffriggere in abbondante olio il trito, realizzato con rosmarino, aglio e lardo tritati.
Aggiungervi i legumi e due cucchiaini di concentrato di pomodoro; far insaporire bene i legumi.
Aggiungere il fumetto e far cuocere 5 minuti a fuoco basso, dopo di che aggiungere un litro di acqua di cottura dei fagioli e far cuocere il tutto per circa 20 minuti.
 Togliere 3 mestoli grandi di acqua insieme ai legumi e metterli in un bicchiere a sponde alte.
Frullare con un frullatore a immersione.
Riaggiungere la crema al resto dei legumi e continuare la cottura per un altro quarto d'ora.
A parte grigliare le fette di bacon e, in un'altra padella, saltare i gamberi in poco olio, con mezzo cucchiaino di paprika dolce.
 Quando i legumi sono praticamente cotti versarvi la pasta fresca, mescolando bene per evitare che si attacchi, aggiungendo eventualemnte altra acqua di cottura dei legumi.
A fine cottura tritare una parte di gamberi ,lasciandone 8 interi, e aggiungerli alla minestra.
Impiattare in capienti ciotoline, disponendo sopra alla zuppa i gamberi e il bacon.





Con questa ricetta partecipo alla sfida n°53 dell'MTChallenge

Commenti

  1. Che delizioso ed insolito abbinamento..mi ispira da matti :-) Complimenti e felice we <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu, felice che ti piaccia!!! ^_^

      Elimina
  2. Ragazze, bravissime!!! Ve lo devo proprio dire, io qui mi sento come a casa mia, perché' ogni ricetta che fate, la fate nel modo in cui la farei io, i vostri gusti incontrano a pieno i miei, gli ingredienti poi.....quelli non li cambierei di una virgola, adoro i legumi e adoro voi!!!! complimenti di cuore
    Maddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello sentirtelo dire cara Maddy.. Io gongolo se mi dici così!
      ^_^

      Elimina
  3. Brave!!!
    i ceci la stanno facendo da padroni ultimamente!
    Mi piace molto la vostra proposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, e poi sono buonissimi e fanno molto bene... quindi, perché no? ^_^

      Elimina
  4. partite da un classico "nostro" e lo rielaborate, in modo così coerente da renderlo ancora più appetibile. Brave!

    RispondiElimina
  5. L'abbinamento delizioso fra ceci e gamberi arricchito dal bacon.
    E' un'idea semplice e perfetta!

    RispondiElimina
  6. Infatti è impossibile definirla la solita zuppa, ma una delizia per il palato (fagioli a parte)!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Risotto ai germogli di rovo

Adoro scoprire le ricette di una volta, quelle che facevano le nonne delle nostre nonne, cogliendo nei prati e nei boschi le erbe "antiche", assieme alle quali creavano piatti favolosi.
La cucina degli ingredienti dimenticati; la cucina che purtroppo va sempre più perdendosi, perché tanti, me compresa, alcune piante commestibili non le conoscono e non le sanno riconoscere, perse tra altre mille varietà.
L'esperto delle erbe di campo é mio cognato, nipote di una fantastica cuoca emiliana, il quale ha fatto conoscere aspetti di una cucina ormai sconosciuta a me e mia sorella.. Questo é il periodo in cui si andava nelle "fasce", i nostri terrazzamenti genovesi, o nelle alture dietro al mare, a cogliere ciò che la terra spontaneamente offriva. 
E noi abbiamo rispolverato questa tradizione; questo per noi é il periodo in cui si vanno a riempire i cesti di ortiche, tarassaco e altre erbe spontanee, per trasformarle in piatti appetitosi e succulenti.
L'idea per questa r…

La mia Victoria Sponge Cake per il club del 27!

Qualcuno direbbe, ci sono cose che non si possono provare, per tutto il resto, c'é MtChallenge!

Sì, perchè alcune preparazioni o ricette, se non le propongono le menti diaboliche dell'MTC, tanti di noi non le sognerebbero nemmeno, vero??

Eppure ogni volta, scoprire nuovi dettagli e condividere nuove preparazioni è uno stimolo e una spinta a migliorarsi.
E così quando si è palesata l'idea di un club, con vari temi, di mese in mese, per sperimentare e cucinare insieme, non ho potuto dire di no!
L'idea è quella di proporre un ventaglio di ricette, tutte collegate da un filo conduttore, da modificare e reinterpretare, senza snaturare la ricetta originale.

Questo mese il tema è "Layer Cake" e io mi sono unita al gruppo con una Victoria Sponge Cake alle fragole.
Ho eseguito la ricetta originale, sostituendo la marmellata di lamponi con quella di fragole, pensando all'ottimo abbinamento panna e fragola!
Una ricetta più semplice del previsto, bellissima da vedersi e ott…

Parmigiana di melanzane a freddo e il nostro weekend ad Agerola per Risate e Risotti

Un weekend all'insegna della cultura alimentare e della biodiversità.
Ecco come posso definire il weekend passato (3-5 Marzo 2017).

La ricetta che propongo oggi è infatti un elogio agli ingredienti magnifici che ho trovato in questo territorio.
Lo chef che ci ha guidate in questo magnifico tour enogastronomico è Antonio Villani, chef del ristorante dell'hotel San Pietro a Positano.

Come siamo finite in questo magnifico luogo? 
L'organizzatore dell'evento Risate e Risotti, Luca Puzzuoli, ci ha invitate come ospiti, assieme alla foodblogger Cristiana, ad Agerola, magnifico paese nell'entroterra della costiera amalfitana.
Un'occasione per cucinare con grandi chef e per scoprire luoghi da noi mai visitati.

Nella giornata di sabato, affiancate da chef preparati e qualificati, abbiamo preparato una ricca cena per l'agriturismo La Cascina del Sole ad Agerola.
Splendidi piatti, magnifiche preparazioni corredate da accurate spiegazioni ci hanno accompagnate per tutta la gio…