Passa ai contenuti principali

Bavaresi multisapore

Giornata uggiosa oggi.. Stamattina aprendo le finestre a darmi il buongiorno ho trovato due bei nuvoloni neri carichi di pioggia... 
"Io odio la pioggia!" direbbe puffo Brontolone... Ecco oggi io mi sentivo un po' puffetta Brontolina!! 

Eh già, l'estate è ormai un lontano ricordo.. 
Ed è proprio sfogliando le foto di quest'estate che ho deciso di proporvi la ricetta di queste fantastiche Mini Bavaresi Multisapore... 

Questi deliziosi mini dolcetti al cucchiaio hanno conquistato i palati di amici e parenti che sistematicamente chiedono quando ci sarà la prossima produzione!

Ma passiamo alla ricetta..
La base che vi propongo l'ho imparata durante un corso di cucina, aggiungendo poi ingredienti e fantasia! ;)

Ingredienti:

250 ml latte
200 gr zucchero
6 tuorli d'uovo
18 gr colla di pesce 
1 bustina di vanillina
distillati e liquorini vari(io di solito uso passito di pantelleria,alchermes e rum)
pan di spagna o savoiardi
750 ml/1L panna da montare
Gelatina:
250 ml acqua 
3 cucchiai zucchero
1 Tortagel
marmellata di vario gusto
Esecuzione:

Mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda;
Far bollire per 10 minuti a fuoco basso il latte e, una volta spento il fuoco, aggiungervi la vanillina e mescolare;
a parte sbattere i tuorli con lo zucchero e unirvi il latte tiepido.
Mettere questo composto sul fuoco al minimo e cuocerlo per circa 10/12 minuti di modo che gonfi(occhio non deve bollire perché se no l'uovo diventa strapazzato!).
Spegnere il fuoco, unirvi la colla di pesce strizzata e mescolare fino al completo scioglimento.
Unire un bicchierino di distillato a piacere e fare raffreddare.
Montare la panna fresca e unirvi il composto precedente.
 Adesso è possibile aromatizzare la bavarese come più vi piace:
io per realizzare i bicchierini ai vari gusti l'ho suddivisa in varie ciotoline e in ognuna di queste ho aggiunto un gusto diverso, marmellata ai frutti di bosco, alla fragola, alla pesca, un po' di cioccolato fondente, e una l'ho lasciata neutra..  
Tagliare il pan di spagna o i savoiardi a cubetti e intirgerli nel distillato preferito e posizionare ogni cubetto sul fondo di ciascun bicchierino. 
Versare la bavarese e porre in frigorifero fino a che la bavarese non risulta solida(nel caso si facciano più strati prima di versare il successivo attendere che lo strato sottostante si sia solidificato!).
Decorare a piacere richiamando il gusto della bavarese, io ad esempio ho ricoperto l'ultimo strato con la marmellata utilizzata all'interno, creando una gelatina a base di tortagel, marmellata e acqua.

Dire che creano dipendenza è poco!!!












Commenti

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Pasta Piselli & Pancetta

D'estate, soprattutto a inizio settimana, dopo un weekend di mare e spiaggia, con pranzi veloci, al sacco, per godersi ogni minuto di sole, mi piace tornare in cucina e cucinare qualcosa di più ricercato e particolare. E se gli ingredienti sono freschi, come i pisellini che ho trovato oggi al mercato, e buoni, come la pancetta con cui ho deciso di accompagnarli, il risultato è garantito. Cottura veloce, per mantenere colori e sapori, e poco altro, giusto uno splendido sole a scaldarci durante il pranzo.
Ingredienti: 250 gr cravattine 200 gr pisellini sgusciati 5 fettine di pancetta piacentina La Rocca 1 cipolla olio extravergine di oliva pepe e sale q.b.
Esecuzione: In una padella antiaderente, con poco olio, soffriggere la pancetta fino a farla diventare croccante. Togliere la pancetta e tenere in caldo. Nella stessa padella aggiungere la cipolla tritata e farla insaporire, soffriggendola dolcemente. Aggiungere i pisellini e far cuocere 5-10 minuti, fino a che essi non risultino teneri. Salare …