Passa ai contenuti principali

Cannoli siciliani

I cannoli siciliani sono sempre stati nella mia famiglia un'istituzione.
Tutte le volte che qualche parente dei miei nonni veniva a trovarci da Palermo, portava con sé ogni prelibatezza sicula, tra cui i golosissimi cannoli siciliani.



Leggendo varie ricette sul web, in particolare prendendo ispirazione da questa,  sono arrivata alla mia versione: né troppo ricca né troppo spoglia di farcitura, giustamente equilibrata.
Questa ricetta ricorda perfettamente le delizie tipiche di questa bellissima isola del sud d'Italia.

Ricchi di cioccolato e canditi, il tutto unito dalla famosissima crema alla ricotta.. Ho sentito dire che spesso si trovano con la "semplice" farcitura di ricotta e cioccolato, ma io ho sempre saputo che anche all'interno, non solo come decorazione, ci dovessero essere i canditi(all'origine si usava la zucca candita, oggi più sovente si usa l'arancia).

Di solito, come ogni dolce fritto, questi cannoli venivano consumati nel periodo del carnevale ma, probabilmente a causa del loro successo, si possono trovare tutto l'anno.

Ingredienti:
Per 15 cannoli medi:

Per le cialde
100 gr di farina
20 gr di burro o strutto
20 gr di zucchero semolato
40 ml circa di vino Marsala o vino bianco secco
1 cucchiaino di cacao amaro
1/2 cucchiaio di aceto
un pizzico di sale
olio di semi, per friggere

Per il ripieno
400 g di ricotta di pecora
100g di canditi
100 g di gocce di cioccolato
180 g di zucchero
2 cucchiai di acqua di fior d’arancio

 Esecuzione:
Impastare tutti gli ingredienti della sfoglia ottenendo un impasto omogeneo e liscio.
Lasciarlo riposare per un'oretta.
Stendere la pasta con la macchina per la pasta fresca a 2 mm di spessore, formando dei quadrati di media grandezza.
Avvolgere ogni quadrato attorno agli appositi cilindri, appoggiando il tondino su una diagonale e facendo combaciare i due spigoli opposti.
Sigillare gli estremi con un poco di acqua e premendo bene.
Friggere in abbondante olio di semi facendoli imbiondire.
Fare raffreddare completamente i nostri cannoli, dopodiché sfilarli dai tondini senza romperli.

Preparare il ripieno passando la ricotta al setaccio e unire successivamente l'acqua ai fiori di arancio e lo zucchero.
Unire infine i canditi e il cioccolato.

Farcire aiutandosi con la sac à poche ogni cannolo e conservare in frigorifero fino al momento dell'assaggio.




Se pensate di conservarli a lungo, potete, per evitare che si ammorbidisca il guscio, spennellare l'interno di ciascun cannolo con del cioccolato fondente sciolto a bagnomaria; altrimenti farcite solo i cannoli che gusterete, conservando separatamente farcia e cannoli fino al momento della successiva farcitura!


Con questa ricetta partecipo al contest della Kucina di Kiara in collaborazione con Magnaitalia
http://kucinadikiara.blogspot.it/2014/03/il-mio-nuovo-contest-ricette-regionali.html

http://4.bp.blogspot.com/-mcL-uufSkfo/UyWwbUvH1MI/AAAAAAAAD4U/6kkhM1ia_k4/s1600/logo+magna+italia.jpg

Commenti

  1. Mamma mia tesoro che spettacolo :-D Mi viene l'acquolina solo a vederli in foto..se ce li avessi davanti non sarei responsabile delle mie azioni :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, tesoro... I tuoi commenti portano sempre allegria sul mio blog!
      Sei sempre un tesoro, smack!

      Elimina
  2. mhhhh...wow che bontà! amo i cannoli siciliani!!
    e guarda quante magnifiche scagliette di cioccolato!!=)
    bravissima!!
    buona giornata baci vale

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Pasta Piselli & Pancetta

D'estate, soprattutto a inizio settimana, dopo un weekend di mare e spiaggia, con pranzi veloci, al sacco, per godersi ogni minuto di sole, mi piace tornare in cucina e cucinare qualcosa di più ricercato e particolare. E se gli ingredienti sono freschi, come i pisellini che ho trovato oggi al mercato, e buoni, come la pancetta con cui ho deciso di accompagnarli, il risultato è garantito. Cottura veloce, per mantenere colori e sapori, e poco altro, giusto uno splendido sole a scaldarci durante il pranzo.
Ingredienti: 250 gr cravattine 200 gr pisellini sgusciati 5 fettine di pancetta piacentina La Rocca 1 cipolla olio extravergine di oliva pepe e sale q.b.
Esecuzione: In una padella antiaderente, con poco olio, soffriggere la pancetta fino a farla diventare croccante. Togliere la pancetta e tenere in caldo. Nella stessa padella aggiungere la cipolla tritata e farla insaporire, soffriggendola dolcemente. Aggiungere i pisellini e far cuocere 5-10 minuti, fino a che essi non risultino teneri. Salare …