Passa ai contenuti principali

Una delizia intollerante: Bicchierini di mousse al cioccolato con marmellata di fragole spuma alla ricotta e crumble di pistacchi


Oggi torno sui dolci, sulle coccole sul relax.
Un dolce studiato per me, con gli abbinamenti e i contrasti che più mi piacciono.. Perché ogni tanto è bello prendersi una coccola tutta per noi.

I dolci al bicchiere o al cucchiaio sono i miei preferiti, infatti vado in crisi ai compleanni, quando devo per forza fare una torta che rispecchi i miei gusti..
Oddio, non che io non riesca a deviare su qualche rivisitazione o simili, ma per me i bicchirini modoporzione sono un mondo a parte.
Mi piace portarli a cena se qualcuno ci invita, realizzati in mille gusti differenti così che ognuno possa essere accontentato.

E questi sono proprio pensati per accontentare chi certi "gusti" non sempre se li può permettere.
Le intolleranze o allergie vere e proprie sono un vero ostacolo per chi ama la buona cucina, anche se ultimamente si sta studiando davvero molto su queste tematiche riuscendo a realizzare piatti e prodotti che nulla hanno da invidiare ai fratelli originali.
 
Questa ricetta è nata per un contest, quello di Nonna Paperina di qualche mese fa, in cui si chiedeva di realizzare piatti che tenessero conto di varie intolleranze: Glutine, Nichel e Lattosio.
Potevo forse tirarmi indietro?
L’idea di base nasce da una ricetta vista in televisione, poi da me completamente stravolta in ingredienti ed abbinamenti.
Le monodosi sono realizzate senza lattosio, sostituendo alcuni ingredienti con altri o utilizzando elementi delattosati.
Abbiamo anche eliminato il glutine, utilizzando amido di mais al posto della classica farina.

 La ricetta la potete trovare anche qui, con molte altre tutte anti-intolleranze!

A ognuno il suo:

Ingredienti:

Per la mousse:

200 gr cioccolato fondente sciolto a bagno maria  
2 uova grandi  
2 cucchiai zucchero

Per lo streusel:

80 gr pistacchi  
80 gr margarina  
100 gr zucchero  
100 gr amido di mais

Per la marmellata di fragole:

200 gr fragole tagliate a cubetti 
 70 gr zucchero

Per la spuma di ricotta:

200 ml panna vegetale zuccherata 
 2 cucchiai zucchero  
300 gr ricotta di mucca delattosata

Esecuzione:
 
Per la mousse al cioccolato:
 
Sciogliere a bagnomaria o nel microonde il cioccolato fondente, dopo di che lasciarlo raffreddare.
Montare i tuorli con lo zucchero e gli albumi a parte.
Aggiungere il cioccolato ai tuorli e mescolare fino a che il composto non risulti omogeneo.
Aggiungere gli albumi a poco a poco mescolando dal basso verso l'alto.
Versare in 6 bicchieri monodose e lasciare raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore. 


Per lo streusel:
 
Frullare i pistacchi abbastanza finemente; impastare tutti gli ingredienti formando un composto disomogeneo(sbriciolato).
Infornare a 180° per 20 minuti.
Se in composto tende a formare uno strato sottile e omogeneo cuocendo, romperlo con un cucchiaio di legno al termine della cottura e lasciare raffreddare il tutto. 

Per la marmellata di fragole:

In una padella porre le fragole e lo zucchero, lasciando il cuocere il tutto fino a che le fragole non si siano disfatte e il liquido di cottura leggermente rappreso (ci vorranno 30 minuti circa). 
 
Per la spuma di ricotta:
 
Montare a neve la panna.
A parte setacciare e mescolare con lo zucchero tutta la ricotta.
Unire i due composti mescolando dal basso verso l'alto.
 
 
 Assemblaggio:
Dopo il riposo in frigo la mousse sarà compatta e potrà essere coperta con uno strato di marmellata di fragole.
Aggiungere la spuma di ricotta creando dei cuiffetti con un sac à poche o una spara-biscotti.
Guarnire con lo streusel di pistacchi.
 
 



 
 

Con questa ricetta ho partecipato al contest "Intollenze, le cuciniamo!" di Nonna Paperina
 
Contest sulle intolleranze







 

Commenti

  1. wow, sono davvero strepitosi e molto elaborati. Complimenti, si vede che c'è dietro una vera passione x questo dessert ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo per I desserts in generale... Se devo inventare qualcosa mi proietto subito nella sezione "dolci" ^_^
      Grazie cara di passare sempre!

      Elimina
  2. OLLAPPEPPAPEPPARINA!!!! Ma cos'è questa delizia??? Mi ci tufferei immediatamente...
    Buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mila! Anche a me sono piaciuti molto, per gli amanti del cioccolato sono una chhicca da provare!

      Elimina
  3. Che trionfo questi bicchierini, un dolce a cui non pensiamo mai eppure devono essere la fine del mondo e sono anche belli pratici da portare quando si viene invitati al posto della classica torta. Complimenti per la scelta dell'abbinamento, veramente super godurioso :) Bravissima!
    Un bacione e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dolci nel bicchiere sono i miei preferiti, mi piacciono in ogni versione e con ogni abbinamento!
      Grazie mille ragazze!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Di ritorno dalle vacanze con una ricetta tutta ligure: Pansoti in salsa di noci

Le vacanze sono finite, trascorse, terminate. Adoro viaggiare, scoprire nuovi angoli di bellezza, rimanere abbagliata dalla cultura dei luoghi e delle persone. Ma adoro anche tornare, rivedere i miei angoli di paradiso, rispolverare le mie, di tradizioni, questa volta... Magari con un pizzico di innovazione.
E così nascono questi pansoti, tipica ricetta della mia terra e pilastro saldo della mia cucina. Li ho già fatti molte volte, ma questi rappresentano la versione più povera, priva di ricotta con unicamente tante verdure di campo nel ripieno.

Per dare un tocco di innovazione ho inserito pezzettini di foglie di maggiorana nella sfoglia.


Ingredienti: Per la pasta: 400 gr farina 2 uova foglioline di maggiorana acqua q.b. Per il ripieno: 1 kg preboggion(erbe di campo miste) 1 spicchio di aglio parmigiano reggiano q.b. maggiorana noce moscata Per la salsa di noci: 200 gr noci 50 gr pinoli 4 foglie di prezzemolo maggiorana 1 spicchio di aglio mollica di un panino ammollata nel latte
Esecuzione: Impastare tutti gl…