Passa ai contenuti principali

Risotto "Coccole di gamberi" per la semifinale del Contest Rice Food Blogger alla Boscolo Etoile Academy di Tuscania


Siamo ancora emozionate..
Ancora ci tremano le gambe..
Eppure ci siamo, facciamo ufficialmente parte dei 5 blogger finalisti del Contest Rice Food Blogger, concorso ideato da Risate e risotti in memoria della chef Giuseppina Carboni.

Tutto è iniziato con una visita guidata dallo chef e proprietario dell'Accademia Boscolo Etoile: Rossano Boscolo.





Attraverso le varie stanze che compongono la struttura, egli ci ha raccontato il percorso che gli allievi percorrono per diventare chef o pasticceri professionisti.





Ogni sala lasciava a bocca aperta, ogni strumento e libro, all'interno della biblioteca, raccontava l'evoluzione culinaria: la prima forchetta, le prime tecniche e ricette.







Successivamente il gruppo si è spostato in una delle aule dove i ragazzi seguono le loro lezioni, ma non per assistere a una semplice spiegazione.
In questa sala infatti abbiamo potuto assistere allo Show Cooking realizzato dai docenti e allievi della scuola.
Piatti d'autore realizzati per noi e per i nostri estasiati palati.
Il menù prevedeva:
Crocchetta liquida al brasato al Chianti classico

Uovo soufflé con tuorlo panato e salsa alla carbonara al tartufo

Risotto con cipolla rossa di Tropea al sale, con salsa al gorgonzola, nocciole caramellate e aria di grappa

Fusillo con ragù di pescatrice su crema di melanzane affumicate
Polpo in olio cottura con fagiolino novello, aglio olio e peperoncino e salsa al passion fruit.

Dessert Aria di primavera: crema al limone su frolla croccante con biscotto morbido al pistacchio e sorbetto alla fragola

Il tutto abbinato a ottimi vini e raccontato, durante l'esecuzione, dagli chef, i quali si sono mostrati molto disponibili a rivelarci i loro segreti e tecniche di cucina.

Il giorno dopo è toccato a noi.
Noi dovevamo scegliere gli ingredienti per realizzare il nostro risotto: un piatto che ci raccontasse e ci rappresentasse.
E cosa se non le zucchine, ortaggio tipico ligure e i gamberi, che richiamano tanto la nostra famosa località, Santa Margherita Ligure?

Risotto Coccole di gamberi
Ingredienti (per due persone)
150 gr riso carnaroli
1 zucchina
8 gamberi
2 scalogni
prezzemolo
olio extravergine di oliva
burro
fumetto di pesce
vino bianco
farina
buccia di limone
Esecuzione:
Preparare inizialmente una bisque leggera, tostando le teste schiacciate dei gamberi. Sfumare con vino bianco, lasciare evaporare e coprire con 500mL di fumetto.
Questo procedimento permetterà di estrarre tutto il sapore di questi crostacei.
Trascorsa circa mezz'oretta spegnere il fuoco.
Pulire e tagliare a strisce sottili la zucchina, nel verso della lunghezza.
Pulire i gamberi e ricavarne, da 6 degli 8, una tartare.
Condire con olio, sale e zeste di limone.
Soffriggere lo scalogno tritato nel burro, tenendolo a fuoco basso per evitare di bruciarlo.
Aggiungere il riso, tostarlo per qualche minuto e sfumare con il vino bianco.
Lasciare evaporare e portare a cottura con la bisque accuratamente filtrata. Aggiungere altro fumetto per terminare la cottura.
A metà cottura aggiungere metà della julienne di zucchina.
Nel frattempo friggere in abbondante olio la restante julienne precedentemente infarinata.
Tritare con un frullatore a immersione una manciata di prezzemolo con l'olio, per ottenere un'emulsione di colore verde acceso. 
Terminata la cottura mantecare con il burro.
Impiattare versando per primo il risotto; sulla sommità disporre la tartare e poche zeste.
Versare quanche goccia di olio al prezzemolo e terminare con la decorazione di zucchine fritte.

Con questa ricetta siamo arrivate in finale!
Foto realizzate da noi e il fotografo Fabio Alessandrini 



Tutti i risotti della semifinale:



I finalisti con gli chef e gli organizzatori


Grazie ancora a tutti per la bellissima esperienza.. A presto!

Commenti

  1. Siete state bravissime e potervi abbracciare di persona ha reso quest'esperienza davvero unica :-) Faccio il tifo x voi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Consuelo, anche per noi conoscerti è stato super!
      Grazie mille per il tifo, incrociamo le dita!!! ;P

      Elimina
  2. Avrei dovuto esserci anch'io, ma non ce l'ho fatta proprio. Peccato, avrei tanto voluto incontrarvi! Comunque complimenti, il risotto è bellissimo e in bocca al lupo per la finale.L'ho vissuta l'anno scorso e sono certa che vi divertirete tanto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho vista nell'elenco... Peccato, ci avrebbe fatto tanto piacere conoscerti!
      Speriamo in un'altra occasione! ^_^
      PS: crepi il lupo!

      Elimina
  3. Wow, grandioso ragazze bravissime!!Complimenti, il vostro risotto deve essere una bomba ed oltretutto l'avete presentato benissimo!!Anche noi facciamo il tifo per voi! <3

    RispondiElimina
  4. Ma complimenti!!! Brave brave brave!!! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Pasta Piselli & Pancetta

D'estate, soprattutto a inizio settimana, dopo un weekend di mare e spiaggia, con pranzi veloci, al sacco, per godersi ogni minuto di sole, mi piace tornare in cucina e cucinare qualcosa di più ricercato e particolare. E se gli ingredienti sono freschi, come i pisellini che ho trovato oggi al mercato, e buoni, come la pancetta con cui ho deciso di accompagnarli, il risultato è garantito. Cottura veloce, per mantenere colori e sapori, e poco altro, giusto uno splendido sole a scaldarci durante il pranzo.
Ingredienti: 250 gr cravattine 200 gr pisellini sgusciati 5 fettine di pancetta piacentina La Rocca 1 cipolla olio extravergine di oliva pepe e sale q.b.
Esecuzione: In una padella antiaderente, con poco olio, soffriggere la pancetta fino a farla diventare croccante. Togliere la pancetta e tenere in caldo. Nella stessa padella aggiungere la cipolla tritata e farla insaporire, soffriggendola dolcemente. Aggiungere i pisellini e far cuocere 5-10 minuti, fino a che essi non risultino teneri. Salare …