Passa ai contenuti principali

MTChallenge e La forma dell'acqua

Quando ho letto il tema del nuovo MTChallenge (per me il primo, ma le sfide sono arrivate a quota 43!) ho pensato subito a "lui"..
Alla sua serie infinita di investigazioni, racconti e al suo dialetto, a me tanto familiare..
 Sì perché anche i miei nonni sono siciliani, e leggere i suoi libri, in siciliano "stretto" per me non é mai stato difficile, ma anzi, risuonavano nelle mie occhie come raccontati da un lontano parente..

Avete capito di chi parlo?
Eh già, le avventure di Montalbano ed in particolare il primo libro della serie, "La forma dell'acqua" di Andrea Camilleri, é stato il primo testo letterario che mi é saltato alla mente leggendo il regolamento della nuova sfida mensile dell'MTC.

E vagando con la mente nei territori siciliani ho subito scelto il mio muffin...
Un omaggio alle mie origine materne e un omaggio ad un grande scrittore, Andrea Camilleri, che con i suoi libri e il dialetto di questa fantastica isola, ha portato un po' di Sicilia nella mia casetta e nel mio cuore di genovese.
Muffin al cioccolato di Modica con scorze di arancio candite 

Ingredienti:
300 gr farina 00
30gr cacao amaro
100 gr zucchero semolato
1 bustina lievito per dolci + una punta di bicarbonato
2 uova
70 gr arancia candita a cubetti
100 gr cioccolato fondente Bonajuto(Modica)
100 gr burro fuso
150 gr latte tiepido
mezzo bicchiere di Marsala Florio (Marsala)

 Esecuzione:
Setacciare la farina, il lievito, il bicarbonato e il cacao in una boule; aggiungervi la scorza di arancia candita, il cioccolato tritato grossolanamente e lo zucchero.
A parte mescolare tutti gli ingredienti liquidi: le uova, il latte, il burro fuso e il Marsala.
Unire gli ingredienti liquidi a quelli secchi mescolando grossolanamente.
Versare negli stampini da muffin (imburrati e infarinati o nel pirottino) ed infornare in forno caldo a 180° per mezz'oretta(fare la prova stecchino)




 Con questa ricetta partecipo all'MTC di questo mese:


Commenti

  1. Risposte
    1. Grazie tesoro, mi sono divertita un sacco a farli!! ;)

      Elimina
  2. buonissimo il cioccolato modicano, una proposta splendida la tua!
    e bellissima la mise en place!
    p.s. adoro camilleri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, non sai che piacere i tuoi complimenti! :D
      Smack!

      Elimina
  3. Con la Sicilia sfondi una porta aperta, qui. E' una terra intensa e meravigliosa e piena di prodotti meravigliosi. Camilleri ti ha proprio ispirata, muffins carichi di sapore e diverse consistenze, morbidi e profumati con il mio amato Marsala che utilizzo moltissimo in cucina. Bellissimi e super soffici! Complimenti, bravissima! Grazie infinite,
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesoro!
      Grazie a te per la splendida scelta del tema! Quando ho letto le regole mi sono illuminata, come una bimba davanti al suo gioroco preferito! Adoro i muffin e l'abbinamento a un testo letterario mi ha folgorata!
      La Sicilia poi per me ha un significato particolare, non potevo che associare tutto questo..
      Ti abbraccio e spero di arrivare con una seconda ricettina!
      Baci

      Elimina
  4. Bravissima! Non sai quanto io adori l'abbinamento cioccolato/arancia.. profuma di festa! Bacioni e buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a noi piace tanto.. Adoriamo le arance candite ricoperte! E poi é vero.. sanno di festa e di Natale.. Che sta arrivando!
      Buon weekend tesoro!
      Smack

      Elimina
  5. Un mio compagno di università è originario di Modica, e il primo anno mi ha portato il "suo" cioccolato. Io mi sono detta: ma sì, sarà semplice cioccolato. Invece, mi sbagliavo!
    Dire che ne ho finiti 100g in 5 minuti è fin troppo: buonissimo!
    E i tuoi muffin sono stupendi.
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa, quando i miei di ritorno da una vacanza giù in Sicilia sono arrivati con una decina di cioccolato ai vari gusti, c'era persino il cardamomo...! Un gusto unico...!
      Grazie cara, sono contenta ti siano piaciuti!

      Elimina
  6. Mizzica, i muffins col cioccolato di Modica non riesco neanche a immaginarli! Chissà quanto erano buoni...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!! In effetti hanno avuto un gran successo! ;)

      Elimina
  7. Signorina ad ogni post ti superi, lo sai vero? Queste foto sono stupende, il set è bellissimo...quella cassettina rovesciata poi....j'adore!!! Complimenti...ti stringo forte fortissimo......p.s.i muffins sono da urlo....scommmetto che li avrà mangiati tutti quell'affamato di Marco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro!
      Grazie....! Sto cercando di migliorarmi sulle foto perché all'inizio ero veramente un disastro.. Mica come te che fai delle foto incredibili..! ;)
      Le cassettine le ho fatte io, verniciate e sfumate nei colori.. Sono il mio orgoglio! ;)
      Per i muffin? Sono stati un successone, sono piaciuti a tutti.. Diciamo che con l'abbinamento cioccolata e arancia si va a colpo sicuro! ;)
      Ti strabbraccio! Smack

      Elimina
  8. Intanto, benvenuta all'mtc- e benvenuta anche in zeneize: anche se oggi il nostro gioco è multilingue e arriva in tutti i continenti, siamo pur sempre partiti da Genova.
    Sul resto, che dire? il mio "primo Camilleri" è stato Il Birraio di Preston, all'inizio degli anni '90- e ricordo che avevo chiesto al Preside del Liceo dove insegnavo di farlo leggere agli alunni, al posto dei Promessi Sposi (che io amavo ed amo moltissimo, ma che i miei alunni mal digerivano). Mia nonna aveva sul comodino "la Mossa del Cavallo", col protagonista di Boccadasse, e anche se poi, negli anni, la vena di questo autore si è un po' esaurita, non riesco a smettere di leggere i suoi libri: Montalbano è uno di famiglia, ogni avventura è l'equivalente di una telefonata per sapere come va e se potessi vedere la mia borsa, troveresti i suoi racconti (usciti poch giorni fa), pronti a farmi compagnia nel viaggio in treno di questo fine settimana.
    Se ti capita di passare da Romanengo, assaggia il loro "cioccolato della salute": ricorda tantissimo quello modicano, anche se è meno dolce, ma il procedimento per produrlo è praticamente lo stesso.
    I muffins sono spettacolari, bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!
      Direi che anche tu sei una Camilleri-dipendente allora! ;)
      Sono contenta che anche per te i suoi racconti abbiamo una sfumatura "familiare"...
      Proverò il cioccolato di Romanengo, non l'ho mai assaggiato.. Ma se assomiglia a quello modicano, ho trovato dove rifornirmi! ;)
      Un abbraccio!

      Elimina
  9. Un abbinamento azzeccatissimo, che parla di una terra splendida, che mi auguro di visitare quanto prima. Complimentissimi!

    RispondiElimina
  10. L'abbinamento tra il dolcetto ed il testo funziona benissimo, ma soprattutto i muffin hanno una cupola meravigliosa. Saranno ottimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Sono contenta che ti sia piaciuto il mio abbinamento.. Appena letto il regolamento, ero già in Sicilia! ;)

      Elimina
  11. tesoro, ricordo che quando hai inviato la richiesta per l'mtc eravamo assieme e adesso eccoti qui con questi muffin deliziosi.. direi che hai iniziato decisamente alla grandissima, tra l'altro io sono una di quelle che amano l'arancia candita!!! brava, un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero.. C'eravate voi a incitarmi a iscrivermi e a dirmi brava una volta fatto.. Ed avevate ragione, è divertentissimo e bellissimo!
      Sono contenta di aver incontrato i tuoi gusti, a me i canditi sono iniziati a piacere "da grande"! Ihihihih
      Ti abbraccio tesoro!

      Elimina
  12. Complimenti ti sono venuti benissimo, con una cupoletta perfetta!!! Poi che dire....cioccolato e arancia sono un connubio perfetto!!! Anche a me piacciono i racconti di Camilleri e la Sicilia è una terra stupenda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Sono contenta ti piacciano! ;)
      Un abbraccio!

      Elimina
  13. Bello bello bello, Camilleri è una grande scelta.
    Il cioccolato di Modica non ne parliamo, i canditi ed il Marsala?
    Vabbé poi l'esecuzione è perfetta, guarda che cupola!
    Complimenti, i tuoi muffins sono da manuale :)
    In bocca al lupo per la sfida, questo mese è proprio tosta siete tutte bravisime :)
    Lou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Pensa che così, dal nulla e senza ricetta, non li avevo mai fatti!
      Sono contenta ti piacciano, grazie dei super complimenti! ^_^
      Un abbraccio

      Elimina
  14. Eccomi qui. Finalmente riesco a guardare con calma le ricette della sfida del mese. Questa è stata davvero bella e coinvolgente. Ci ha arricchiti un po tutti. Tu non potevi iniziare in modo migliore. Hai proprio messo in un muffin i profumi della Sicilia. Montalbano se li spazzolerebbe ancor prima di entrare in ufficio. E anche io.
    Quel cioccolato è da urlo. Ho letto che Ale ti ha suggerito un posto a Genova dove lo fanno simile. Se non ho capito male. Fammi sapere dov'è che corro. Non abito vicino a Genova. Ma neanche tanto distante. Fare un salto ne varrebbe la pena ;-) al cioccolato non si resiste. Ciao e ancora benvenuta all' mtc. Vedrai che ti troverai bene e ti divertirai un sacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie tesoro! Come sei carina, sono contenta che i miei muffin ti siano piaciuti cosi tanto..!
      Il posto dove comprare il cioccolato che dice Alessandra è una confetteria pasticceria che ha varie sedi, una si trova nei vicoli di Genova, in via Soziglia, l'altra in via Roma.
      Sono delle vere opere d'arte quei negozi.. Io ne resto abbagliata ogni volta!
      Grazie per lo splendido benvenuto! ^_^

      Elimina
  15. Mi piace come scrive Camilleri, ti fa entrare a fondo nei sui testi senza stordirti e questi tuoi muffin sono così intensi che mi ci tufferei subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro Camilleri e sono contenta che la mia interpretazione dolciaria dei suoi testi ti sia piaciuta! ;)

      Elimina
  16. Ho adorato quel libro.... un fiato è stato!! I tuoi muffi in abbinamento sono unno spettacolo! Un bascione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione cara, un libro da leggere tutto d'un fiato! Grazie, sono contenta ti piaccia il mio abbinamento "siculo"! ;)

      Elimina
  17. Innanzitutto piacere di conoscerti :)
    E benvenuta all'MTC!
    I tuoi muffin sono golosissimi! Il cioccolato di Modica mi piace proprio tanto e ad ogni occasione me ne faccio 'portar su' un po'...
    L'abbinamento con l'arancia è un must!
    Complimenti! Un'ottima ricetta d'ingresso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, grazie del benvenuto! Anche io quando posso faccio riserva di cioccolato modicano.. Non se ne può farr a meno, cosi particolare e buono!
      Grazie dei complimenti e della visita sulla mia paginetta! ;)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Gnocchi di polenta con porri e speck gratinati al forno

Con queste giornate, all'insegna della pioggia e del freddo, la voglia di mettere il naso fuori di casa e' davvero poca, mentre quella di cucinare e soprattutto infornare è davvero tanta. Il ticchettio della pioggia scandisce i minuti e io, sempre presa dalla frenesia, riesco a rallentare. I gnocchi sono sempre stati un piatto classico della mia famiglia, quelli di patate con il pesto erano un must del weekend. Oggi, per la giornata nazionale degli gnocchi, propongo invece degli gnocchi inusuali, che strizzano l'occhio al riciclo e a ricette differenti. Io non amo la polenta. Quando in inverno tutti si esaltano di fronte a quella lava ustionante al mais, io mi stringo facendo spallucce e ripiego su una copertura infinita di sugo per coprire di gusto questa "farina" che non mi ha mai soddisfatta. Poi la ho riscoperta "riciclata", impastata con farina e uova per dargli nuova forma e gustarla come piace a me! Se, dopo averli prepa

Pollo thai con riso basmati e verdure

Ho sempre pensato che la cucina italiana avesse una marcia in più rispetto a tutte le altre. Anni e anni di tradizioni culinarie, studi e tecniche per creare un patrimonio che in molti ci invidiano. Libri antichissimi narrano già di tecniche che ora utilizziamo come innovative. Nonostante questa radicata convinzione però, da più grandicella ho scoperto cucine estere, esotiche e speziate e le ho adorate. Gusti nuovi, aromi e profumi di paesi lontani... Tradizioni, anche quelle, totalmente differenti dalle nostre. Abbinamenti e accostamenti diversi, ma ugualmente validi e studiati. E così, se in quei paesi ancora non sono realmente stata, in cucina posso viaggiare, pur restando nelle pareti di casa. Posso sbarcare in India, o volare in Giappone o in Cina. Ingredienti: 200 gr riso basmati un petto di pollo due cipollotti un broccolo due carote due zucchine un bicchiere di latte di soia salsa di soia prezzemolo zenzero buccia di lime peperoncino olio  sale e p

La torta rose di mele per il Calendario del Cibo

La mia prima torta rose l'ho preparata molti anni fa, per festeggiare i primi 6 mesi con la dolce metà. Mi ero impegnata molto poichè sapevo che i dolci così, semplici ed essenzialmente "poco dolci", erano e sono tutt'ora i suoi preferiti. L'avevo preparata disponendo le roselline in uno stampo a cuore, un'amore di ragazza insomma... Ma ancora non avevo tutta questa esperienza nella pasticceria e ne uscì.. Un mattone. Un vero e proprio mattoncino di pasta lievitata, ma nemmeno troppo lievitata...  E lui se l'era mangiata tutta, povero.  Dopo quella volta ci sono stati molti tentativi e risultati sempre migliori. La ricetta è semplice, ma va eseguita rispettando i tempi di lievitazione altrimenti ciò che ne uscirà sarà una pasta dura e poco soffice. Per la Giornata Nazionale della Torta Rose propongo la mia versione di torta rose, data dall'unione di varie ricette e vari perfezionamenti, arricchita da delle fettine di mel