Passa ai contenuti principali

L'agriturismo Ca' Solare, la ricerca dei tartufi e una ricetta ad hoc: Tartare di manzo con tuorlo d'uovo e tartufo bianco

Ci sono realtà, per noi ovvie, che per altre persone sono affascinanti, magiche, folgoranti...
Gesti abituali, attività per noi giornaliere, diventano una finestra da osservare per chi non le ha mai vissute..

E naturalmente succede anche il contrario.. Realtà che compongono la quotidianità di altri che a noi lasciano stupefatti ed magnificamente increduli..

Questo a me e alla dolce metà é successo durante un' esprienza organizzata dall'Agriturismo Ca' Solare di Matteo Bartolini, durante la Mostra Mercato del Tartufo Bianco di Città di Castello(PG).
Ospitati da Matteo infatti, siamo andati alla ricerca del pregiato frutto delle terre umbre, il tartufo, scoprendo la magia e allo stesso tempo il lavoro che sta dietro a questo prodotto.

Partendo da una lezione teorica (Matteo ha creato infatti una "scuola del tartufo"), abbiamo appreso quali fossero le tipologie di tartufo, le loro origini, stagionalità, come riconoscerle e, perché no, come diventare intenditori dell'osservare e acquistare questo frutto del territorio... 

E poi via.. con i cani, nei boschi, dove scopri come la sintonia tra cane e padrone sia unica e impressionante..
Come la simbiosi, come avviene tra albero e tartufo, si ripercuota anche tra cavatore e cane.
E restiamo affascinati da tutto questo, forse perché la passione di Matteo per il suo lavoro emerge non solo dalle sue parole, dai suoi racconti, ma anche dalla sua gestualità e modi.. 
Per lui ovvi, per noi, spettatori incantati, meno..

E come ricordo di questa magnifica esperienza vi lascio alcune immagini, e una ricetta, semplicissima nella preparazione ma che esalta perfettamente il gusto di questo prodotto della terra umbra.







Tartare di Manzo con tuorlo d'uovo crudo e tartufo bianco:

Ingredienti:
500gr di carne battuta a coltello (per noi rotondino di coscia)
4 tuorli d'uovo freschissimi
olio, sale e pepe di qualità
tartufo bianco

Esecuzione:
Condire la carne con olio sale e pepe.
Lasciare riposare 10 minuti ed impiattare, ponendovi sopra il tuorlo d'uovo e una buona grattuggiata di tartufo.

In associazione proponiamo la birra "Prog Ipa" del Birrificio Bifrons.
 


 


Commenti

  1. Meraviglioso post e superlativa ricetta!!! Quanto mi piacerebbe mangiarla assieme!! Un bacione grande <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie tesoro...! Anche io vorrei tanto ripetere una delle nostre cene!! ;)
      Un bacionissimo!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Tiramisù alla Marilyn Monroe: Mascarpone e lamponi

Partiamo dal più classico dei dolci, quello che piace a tutti e che non stanca mai. Aggiungiamoci un risvolto sexy, per accogliere il tema proposto per Novembre dalla vincitrice dell' Mtchallenge dello scorso mese: la mitica Susy. Cosa può uscirne se non una sfida all'ultimo ciack?
Non sono impazzita, ma semplicemente entusiasta della sfida che Susy ci ha proposto: un tiramisù abbinato a un film o icona sexy. Nel suo post ci illustra la sua ricetta consolidata, lasciando però spazio alla nostra fantasia. Ed infatti inizialmente mi sono spaventata, non trovando la ricetta che potesse calzare per questo tema.. 
Poi ho pensato a lei, alla grandiosa Marilyn Monroe.  Chi se non lei? La ricordiamo in "Quando la moglie va in vacanza" o in "A qualcuno piace caldo", storici e famosissimi film.
Cosa ho messo nel mio tiramisù ispirandomi a lei?  Il rosso del suo rossetto, sempre impeccabile e mai sbiadito. La perfezione dei suoi capelli e del suo viso, candido e mai volgare.
Per…

La Sicilia nel cuore.. e nel piatto: Pasta con tonno, datterini e pesto di pistacchi

La Sicilia, terra dei miei nonni materni, io non l'avevo mai vista. E cosa mi ero persa. Terra di storia, quella antica. Di templi, cattedrali e monumenti. Terra di sapiente cultura culinaria, un mix di etnie, che si sono susseguite, lasciando la loro traccia nei piatti che raccontano quest'isola.
E io non potevo che innamorarmene. Degli usi e costumi, radicati della quotidianità delle persone. Degli accenti e cadenze nel parlare, che a me sono suonati così familiari. Dei modi, che ti fanno sentire come se fossi a casa. Delle storie che ti racconta la gente del luogo, che in quei luoghi ci ha vissuto, lavorato.
Ho imparato in questa vacanza, non ho solo viaggiato. Sono rimasta affascinata dai racconti e ne ho fatto tesoro.
Ho cercato in questa ricetta di riassumere quello che mi è rimasto più nel cuore di questo viaggio:  la tonnara della splendida isola di Favignana, raccontata dal cuore innamorato di un suo lavoratore, Zio Peppe. le saline di Trapani, dove, abbagliati dal sole, si capisc…

Di ritorno dalle vacanze con una ricetta tutta ligure: Pansoti in salsa di noci

Le vacanze sono finite, trascorse, terminate. Adoro viaggiare, scoprire nuovi angoli di bellezza, rimanere abbagliata dalla cultura dei luoghi e delle persone. Ma adoro anche tornare, rivedere i miei angoli di paradiso, rispolverare le mie, di tradizioni, questa volta... Magari con un pizzico di innovazione.
E così nascono questi pansoti, tipica ricetta della mia terra e pilastro saldo della mia cucina. Li ho già fatti molte volte, ma questi rappresentano la versione più povera, priva di ricotta con unicamente tante verdure di campo nel ripieno.

Per dare un tocco di innovazione ho inserito pezzettini di foglie di maggiorana nella sfoglia.


Ingredienti: Per la pasta: 400 gr farina 2 uova foglioline di maggiorana acqua q.b. Per il ripieno: 1 kg preboggion(erbe di campo miste) 1 spicchio di aglio parmigiano reggiano q.b. maggiorana noce moscata Per la salsa di noci: 200 gr noci 50 gr pinoli 4 foglie di prezzemolo maggiorana 1 spicchio di aglio mollica di un panino ammollata nel latte
Esecuzione: Impastare tutti gl…